Crea il Tuo Kit Da Viaggio alla Moda Per Ogni Emergenza

Cura della pelle

10 Passaggi per una perfetta igiene della cute peristomale

10 Passaggi per una perfetta igiene della cute peristomale

Indipendentemente dal fatto che tu abbia appena subito un intervento chirurgico, o che tu abbia una stomia da diverso tempo, è fondamentale mantenere una cute peristomale sana.
Convivere con una stomia può essere complicato e dover affrontare irritazioni cutanee rende le cose ancora più difficili. 

Fortunatamente, le nostre linee guida per la cute peristomale sono state redatte a seguito dei risultati di una Ricerca Clinica svolta presso l’Università La Sapienza di Roma. In più, avvalendoci dell’aiuto di infermieri stomaterapisti, possiamo fornirti consigli autentici, collaudati e testati, per migliorare la tua routine di igiene della cute peristomale.

Seguendo le nostre indicazioni, noterai in poco tempo una cute sana, elastica e priva di irritazioni. Quindi, se vuoi risolvere i problemi cutanei intorno alla tua stomia, o semplicemente ti stai chiedendo come gestire correttamente la cute peristomale, segui i consigli che ti offriamo nel seguente paragrafo.

Primo piano della cura della pelle dello stoma

Ecco perché devi prenderti cura della tua cute peristomale

Innanzitutto, è necessario mantenere la pelle peristomale sana per facilitare la gestione della stomia e per evitare complicazioni che potrebbero abbassare la qualità della tua vita.

Inoltre, vari studi rivelano che, ad un certo punto della loro vita, la maggior parte degli stomizzati tende ad essere affetta da complicazioni della cute peristomale.

Le principali implicazioni negative di una cute malsana intorno allo stoma sono:

  • Perdite 
  • Irritazione, prurito, arrossamento, ulcere e dolore
  • Disagio, ansia, frustrazione, depressione e isolamento sociale 
  • Costi più elevati per il trattamento della pelle peristomale
  • Una maggiore quantità di tempo per completare la procedura di igiene e cura della cute

Nonostante tutti i rischi che un’inadeguata gestione della stomia comporta, molte persone ancora ignorano l’importanza di una corretta igiene peristomale, ed è proprio per questo motivo che, alla lunga, sviluppano varie complicazioni cutanee attorno allo stoma. 

Come potrai vedere di seguito, la nostra indagine condotta in Italia mostra che la maggior parte degli stomizzati sperimenta frequentemente complicazioni cutanee peristomali che sono erroneamente ritenute una condizione normale.

NON È COSÌ!

Una corretta routine quotidiana per la cura della cute peristomale è essenziale!

Questo garantirà alla tua pelle intorno allo stoma di rimanere sana e avere lo stesso aspetto del resto della cute addominale.

Routine di igiene della cute attorno allo stoma

Nella seguente sezione, ti spiegheremo approfonditamente in cosa consiste una corretta igiene peristomale e come ridurre il rischio di complicazioni.

1.  Assicurati di avere a portata di mano tutto ciò di cui avrai bisogno durante la routine di igiene della cute peristomale

Prodotto essenziale per la cura della pelle peristomale raccolto su un lavandino

Prima di rimuovere il tuo sistema di raccolta, ricordati di preparare quello nuovo e di tenere tutti i prodotti di cui hai bisogno nelle tue vicinanze. Avrai bisogno delle seguenti cose: 

  • Un nuovo sistema di raccolta
  • Un paio di forbici per stomia
  • Della carta usa e getta
  • Un asciugamano
  • Guanti (opzionale)

Posiziona l’asciugamano sotto la pancia per un approccio più confortevole e una maggiore sicurezza. 

2. Lavati le mani a fondo

Immagine del lavaggio delle mani

È fondamentale lavarsi le mani prima di eseguire qualsiasi operazione di gestione della cute peristomale, e così prevenire ulteriori complicazioni. 

Prendi in considerazione questi passaggi prima di iniziare la tua routine di igiene della pelle attorno allo stoma (ci vuole meno di un minuto).

 

  • Bagnati le mani con acqua calda.
  • Insapona bene le mani e strofinare con decisione.
  • Spazzola bene le unghie.
  • Risciacqua abbondantemente le mani con acqua corrente per rimuovere tutto il sapone.

3. Assumi una posizione comoda prima di iniziare la routine di igiene della stomia

Sacca per stomia sul lato destro dell’addome

Contrariamente alla credenza popolare, non esiste un’unica posizione da adottare durante la pulizia della pelle peristomale. Perciò, assumi la posizione che ritieni più comoda in base alle tue necessità.

Molti infermieri esperti in stomaterapia, suggeriscono, almeno nella fase iniziale, di svolgere la routine di igiene della cute peristomale davanti al lavandino e allo specchio del tuo bagno, in posizione eretta, in modo da avere un maggiore controllo dei movimenti che farai e dunque una maggiore sensazione di sicurezza.

Alcuni stomizzati preferiscono invece sedersi sul bidet, di fronte al muro, per avere un migliore accesso all’acqua corrente.

Come già detto, prepara in anticipo tutto l’occorrente e tieni i tuoi prodotti a portata di mano in modo da poter eseguire tutta la procedura sul bidet, senza doverti alzare.

4. Rimuovi delicatamente il sistema di raccolta per evitare complicazioni cutanee

Rimozione delicata della placca adesiva per stomia dalla cute peristomale

Durante la rimozione della sacca per stomia, evita di tirare la sacca troppo vigorosamente, o di pizzicare la pelle nell’intento di afferrare un’estremità della placca.

È fondamentale che tu presti una particolare attenzione a questo passaggio, in modo da evitare traumi cutanei. 

La modalità migliore per rimuovere la placca è quello di premere leggermente sull’addome in prossimità di uno dei bordi superiori della placca, per assicurarti di poterla afferrare nel modo giusto.

Nel frattempo, usa l’altra mano per staccare la barriera adesiva, con attenzione e lentamente, iniziando dall’alto verso il basso. 

Potresti notare un diverso colore della pelle peristomale subito dopo aver rimosso il sistema di raccolta. L’area della pelle dovrebbe acquisire il suo colore normale dopo pochi minuti. 

5.  Utilizza un prodotto per la rimozione dell’adesivo (nel caso in cui tu abbia bisogno di un aiuto extra per staccare la placca)

prodotti a base alcolica non sono ammessi per la rimozione delle barriere cutanee peristomali.

Alcune persone trovano questa procedura dolorosa. Se sei uno di queste, considera l’utilizzo di acqua calda o un solvente per adesivi.

I solventi adesivi possono essere estremamente utili, nel caso in cui avessi bisogno di ulteriore aiuto.

Questo perché riducono al minimo il rischio di danni alla cute durante la rimozione della placca, dissolvendo la parte adesiva.

Se usi solventi a base oleosa, assicurati di lavare e risciacquare a fondo la cute peristomale. Altrimenti il nuovo sistema di raccolta non si attaccherà correttamente, a causa delle sostanze oleose presenti nel solvente.

Questo potrebbe causare il facile distaccamento della nuova placca e/o perdite.

L’uso di alcol per rimuovere le placca è ormai obsoleto e per lo più inefficiente.

Evita di usare prodotti a base alcolica, perché provocano secchezza, prurito e irritazione. Inoltre, potresti provare un forte dolore se accidentalmente dovesse entrare in contatto con la tua stomia.

6. Utilizza della carta usa e getta per eliminare eventuali residui

Pulizia della cute peristomale con un panno di carta

Prima di tutto, lavati bene le mani con acqua corrente.

Se necessario, utilizza della carta igienica o un tovagliolo di carta per rimuovere l’eventuale sporco intorno alla stomia.

Tuttavia, infermieri esperti consigliano l’uso di speciali panni monouso che uniscono l’assorbenza della cellulosa alla morbidezza e resistenza della viscosa, per ridurre il rischio di possibili lesioni da sfregamento, garantendo una pulizia profonda senza lasciare residui.

7. Utilizza acqua tiepida, sapone con pH autoequilibrante e panni specifici per lavare la cute peristomale

pulizia della cute peristomale con un detergente con pH autoequilibrante

Lava l’area interessata con acqua tiepida (circa 37ºC), del detergente con pH autoequilibrante e un altro panno di carta speciale. Evita eccessivi sfregamenti, pulisci dall’esterno verso l’interno, con movimenti circolari e risciacqua abbondantemente. 

Gli esperti suggeriscono di usare un detergente con pH autoequilibrante che possa offrire alla cute tutti i microelementi di cui ha bisogno per riequilibrare il suo pH fisiologico e ricostruire la barriera dermoprotettiva, e naturalmente che non contenga profumi o deodoranti che invece irriterebbero la pelle. Se non hai in casa un prodotto simile, assicurati di usare almeno un detergente per pelli sensibili. 

Durante questa procedura, il tuo stoma potrebbe emettere piccole quantità di effluenti. In questo caso, per pulire di nuovo lo stoma, considera l’uso di un siero fisiologico

Potresti notare anche delle piccole quantità di sangue, poiché lo stoma ha molti piccoli vasi sanguigni che possono sanguinare molto facilmente; quindi, non preoccuparti, nella maggior parte delle occasioni si ferma molto rapidamente. Tuttavia, se la tua pelle peristomale sanguina a lungo, è molto probabile che tu debba consultare il tuo stomaterapista.

8. Asciuga accuratamente la cute prima di applicare il nuovo sistema di raccolta

asciugatura dell'area peristomale con un panno

Secondo diversi stomaterapisti, dopo la pulizia della cute peristomale, bisogna asciugare la zona con molta cautela e accuratamente. Puoi usare panni monouso o asciugamani morbidi per questo compito. Assicurati però di non irritare la pelle.

Alcune indagini dimostrano che molti stomizzati asciugano la cute peristomale utilizzando un asciugacapelli in modalità aria fredda; oppure lasciando asciugare naturalmente la zona per 1 – 2 minuti.

Nonostante questo, ti suggeriamo di seguire il consiglio degli stomaterapisti, per evitare eventuali contaminazioni della stomia e fuoriuscite di effluenti.

È fondamentale asciugare adeguatamente la pelle peristomale per evitare ulteriori complicazioni cutanee.

9.  Mantieni la pelle sana applicando una piccola quantità di crema isodermica

Applicazione di una piccola quantità di crema isodermico sulla cute attorno allo stoma per evitare irritazioni

Molti professionisti raccomandano l’utilizzo di una crema isodermica. Una piccola quantità di questo prodotto, applicato quotidianamente, manterrà sana la cute attorno al tuo stoma. 

L’utilizzo di una crema isodermica ti aiuterà a ripristinare il contenuto idrolipidico del manto protettivo, un fattore indispensabile per mantenere la pelle sana, tonica, ed elastica. 

Assicurati di utilizzare una crema che non lasci residui grassi e permetta di applicare la placca senza difficoltà.

10. Applica il tuo nuovo presidio

Sistema di raccolta e un paio di forbici

Una volta che la cute attorno allo stoma è pulita e asciutta, puoi procedere e applicare il nuovo sistema di raccolta.

Tieni un panno di carta speciale accanto a te durante questa procedura, nel caso in cui dovessero verificarsi fuoriuscite di effluenti.

Se non utilizzi le placche pretagliate, procedi con la misurazione dello spessore del tuo stoma, e successivamente ritaglia il foro della placca delle giuste dimensioni per adattarla alla forma della tua stomia (es. circolare o ovale). 

Ricordati di lasciare un margine di 1,5 – 3 mm tra lo stoma e il dispositivo.

Per misurare correttamente la tua stomia, utilizza la guida per la misurazione, fornita con le sacche per stomia. Tuttavia, il più delle volte, queste guide sono realizzate per stomi circolari.

Se hai una stomia ad ansa o non hai una guida di misurazione, non preoccuparti, perché puoi utilizzare le seguenti: 

Scarica la guida per la misurazione dello stoma circolare.

Guida per la misurazione della stomia circulare

Scarica la guida per la misurazione dello stoma ovale.

Guida per la misurazione della stomia ovale

Utilizza la guida per identificare il diametro della tua stomia e poter così praticare un foro dalle dimensioni adeguate. Presta molta attenzione a questo passaggio, ed evita di lasciare troppa pelle esposta. 

Ti consigliamo di eseguire questa operazione davanti a uno specchio, o con l’aiuto di un piccolo specchio, in modo da avere il pieno controllo delle tue azioni, ed evitare probabili incidenti di percorso dovuti alla poca dimestichezza.

Una volta misurato lo stoma, posiziona la guida di misurazione al centro dell’area adesiva della placca e utilizzare una matita o un pennarello per tracciare l’area da ritagliare.

Usa le forbici apposite per la placca per evitare di danneggiare il dispositivo.

Esegui una prova con la placca sul tuo stoma, e se si adatta correttamente, procedi con la tua routine. 

TIENI A MENTE: è normale che la tua stomia cambi di dimensione e forma nel tempo; ti consigliamo però di controllare regolarmente la tua stomia ed accertarti che non si verifichino insolite alterazioni. Pertanto, rivolgiti al tuo stomaterapista se la tua stomia:

  • Inizia a ritrarsi, è a filo con la pelle;
  • Si restringe
  • Si espande al di fuori dell’addome.

Se usi un sistema di raccolta monopezzo

Una volta tagliata la placca della dimensione e forma corrette, utilizza le dita per appianare i bordi.

Per una migliore aderenza, riscalda delicatamente l’adesivo strofinando delicatamente il dispositivo tra le mani, quindi rimuovi la pellicola e senza toccare la zona adesiva, posiziona la sacca sopra lo stoma e applica una leggera pressione per sigillare il presidio con la cute. 

Se usi un sistema di raccolta a due pezzi

Applica la placca sulla cute peristomale con le dita praticando un movimento circolare per assicurarti che il dispositivo sia attaccato correttamente. Accertati anche che né la pelle né la placca abbiano delle pieghe. 

Colloca il sacchetto per stomia sulla placca posizionandolo con cura, partendo dal basso verso l’alto, e assicurati di connettere le due parti correttamente. 

Se usi una sacca drenante, non dimenticare di chiudere la valvola.

Domande & risposte sulla cura della stomia

Adottando questi dieci semplici passaggi nella tua routine quotidiana per la cura della cute intorno alla stomia, noterai in breve tempo un miglioramento della pelle, che apparirà più sana ed elastica giorno dopo giorno. 

Molti stomizzati hanno ulteriori preoccupazioni su come prendersi cura della cute peristomale, e nei seguenti paragrafi puoi trovare le risposte di esperti alle domande più frequenti sull’argomento.

Dai un’occhiata, potrebbero esserti utili.

  1. Di che colore dovrebbe essere uno stoma normale e sano?
  2. Come posso rimuovere i peli intorno al mio stoma?
  3. Devo usare una spugna per pulire la cute intorno allo stoma?
  4. Posso usare la carta igienica e le salviette per bambini per pulire quotidianamente la mia cute peristomale? 
  5. Quali prodotti devo usare per prevenire le irritazioni della cute peristomale?
  6. Cosa devo fare per evitare di irritare la cute intorno al mio stoma? 
  7. Quando è il momento della giornata migliore per prendersi cura della mia pelle peristomale?
  8. Come posso evitare che il mio stoma si infetti?
  9. Qual è il miglior sistema di raccolta per me?
  10. Posso lavare lo stoma e la cute peristomale sotto la doccia?

Di che colore dovrebbe essere uno stoma normale e sano?

Uno stoma sano è di colore rosa o rosso. Tuttavia, potrebbe apparire rosso scuro e infiammato durante la prima settimana dopo l’intervento. In questo caso, non preoccuparti, perché il tuo stoma prenderà il suo colore normale durante le settimane successive.  

La maggior parte delle volte, una variazione di colore dello stoma indica che non sta ricevendo l’apporto di sangue che dovrebbe, facendo diventare lo stoma più pallido o più scuro. 

Se dovessi notare un colore diverso dal normale (rosa o rosso), ad esempio rosso scuro, viola, grigio o nero, contatta il tuo medico curante.

Alterazione della pelle peristomale in fasi

Come posso rimuovere i peli intorno al mio stoma?

Per una migliore aderenza e rimozione della placca e per ridurre la possibilità di irritazione cutanea, gli esperti suggeriscono la rimozione dei peli dalla zona cutanea peristomale. 

Considera l’uso di un rasoio elettrico nella direzione della crescita dei peli. In alternativa, si suggerisce anche di tagliare i peli con forbici a punta curva. Presta sempre particolare attenzione allo stoma per evitare lesioni accidentali. Dopo la rasatura, risciacqua abbondantemente con acqua e detergi la zona interessata con un detergente con pH autoequilibrante. 

Evita la rasatura con un rasoio o creme depilatorie, potrebbe causare micro ferite e infezioni della pelle. Tuttavia, se decidi di utilizzare uno di questi due metodi sconsigliati, considera l’utilizzo di una polvere per stomia o una crema idratante isodermica priva di oli minerali per rivitalizzare la cute dopo la rasatura.

Dovrei usare una spugna per pulire la cute intorno allo stoma?

Le spugne possono irritare la tua cute a causa di forti attriti e questo materiale normalmente intrappola i germi indesiderati che possono, in seguito, causare gravi complicazioni alla tua cute peristomale.

Posso usare carta igienica e salviette per neonati per pulire quotidianamente la mia pelle peristomale?

Non utilizzare carta igienica o qualsiasi altra carta per la tua routine di igiene in quanto potrebbero causare irritazioni da sfregamento, rilasciare residui sulla pelle e causare infezioni.

Evita anche l’utilizzo di salviettine per neonati che contengono alcol, oli e altri prodotti chimici aggressivi. Le salviettine neutre per neonati possono essere utilizzate ma non quotidianamente.

Gli esperti consigliano di utilizzarli solo in occasioni particolari, ad esempio fuori casa per una pulizia più pratica e veloce, quando non si ha la possibilità di utilizzare tutto il necessario. 

RICORDA, le salviettine per neonati non sono progettate per la cura della pelle peristomale; limita quindi il loro uso a poche occasioni. Considera l’utilizzo di adeguati panni prodotti con una miscela di cellulosa e viscosa che non causerebbero alcuna conseguenza dannosa.

 

Tabella che compara l’efficacia di carta igienica, salviettine umidificate e panni monouso specifici per la cura della cute peristomale

 ✓ PRO✗ CON
Carta igienicaMolto economica*Non assorbe correttamente
Materiale ruvido, può causare irritazioni
Fragile, si sfalda facilmente
Lascia i residui
Per una corretta pulizia è necessaria un'elevata quantità di carta

 ✓ PRO✗ CON
SalvietteMorbideNon assorbono
PratichePossono contenere sostanze chimiche aggressive
Puliscono molto benePossono contenere oli che ostacolano l'adesione della placca
Possono lasciare residui
Possono causare irritazione cutanee

 ✓ PRO✗ CON
Panni monousoMolto assorbentiCostosi*
Resistenti e pratici
Non contengono componenti aggressivi o oleosi
Non rilasciano residui
Molto morbini e non irritano la cute

Quali prodotti dovrei usare per prevenire le irritazioni della cute peristomale?

Gli stomizzati con cute peristomale sana non necessitano di alcun tipo di protettore cutaneo. In caso di pelle peristomale danneggiata, è consigliabile utilizzare prodotti come crema / pasta barriera, polveri o pellicole per alleviare irritazioni e prurito.

Questi prodotti devono essere usati con cautela. Pertanto, evita di usarli spesso.

Evita l’utilizzo di creme barriera troppo unte o che potrebbero compromettere l’adesione del sistema di raccolta.

Le creme sono utili per la prevenzione e il trattamento dell’irritazione cutanea peristomale, ma è necessario prestare attenzione.

Una piccola quantità giornaliera di crema isodermica, può aiutarti a prevenire fastidiose irritazioni.

Cosa devo fare per evitare la pelle irritata intorno alla mia stomia?

Il modo migliore per evitare la pelle irritata intorno allo stoma è assicurarsi che il sistema di raccolta aderisca correttamente all’addome.

Assicurati che non ci siano pieghe ogni volta che applichi un nuovo presidio.

Ricorda che la tua stomia potrebbe cambiare dimensione nel tempo, quindi controlla spesso la dimensione e la forma della tua stomia per avere sempre il tuo sistema di raccolta ben adattato ed evitare perdite.

Prenditi il tempo necessario per controllare la tua pelle ogni volta che cambi il tuo presidio per stomia e considera l’utilizzo di una piccola quantità di crema isodermica per mantenere la tua cute peristomale elastica e sana.

Quando è il momento migliore della giornata per prendersi cura della mia pelle peristomale?

Ogni stomizzato preferisce un momento diverso per cambiare il sistema di raccolta. Contrariamente a quanto si crede, non esiste un momento migliore che possa adattarsi a tutti gli stomizzati.

Per capire qual è il momento migliore per te, inizia eseguendo la tua routine di cura quando la tua stomia è meno attiva. Pertanto, la maggior parte degli stomizzati preferisce praticare questa procedura prima o due ore dopo aver mangiato o bevuto. 

Alcune persone tendono a prendersi cura della propria cute peristomale subito dopo il bagno o la doccia. Altre persone preferiscono farlo al mattino presto, mentre altri preferiscono farlo alla fine della giornata. 

Dipenderà davvero dalle tue esigenze e preferenze, cerca solo di scegliere un momento conveniente durante la giornata in cui puoi eseguire la tua routine senza fretta e in totale comfort. 

Come posso evitare che la mia stomia venga infettata?

Le infezioni della pelle possono essere prevenute adottando una corretta routine di igiene della cute peristomale.

Devi pertanto, cambiare regolarmente il sistema di raccolta, e controllare frequentemente le dimensioni, il colore della stomia e se ci sono eventuali alterazioni cutanee.

Qual è il miglior presidio per stomia per me?

Per determinare quale tipo di sistema di raccolta utilizzare, è necessario prendere in considerazione il tipo di stomia che si ha e la consistenza dei propri effluenti.

I presidi monopezzo sono generalmente consigliati alle persone con colostomia che producono feci più formate e che richiedono solo uno o due cambi al giorno. 

I presidi a 2 pezzi sono più appropriati per le persone con ileostomia, urostomia e colostomia ascendente, le quali producono feci più acquose e dunque richiedono cambi più frequenti durante il giorno.

In caso di feci molto liquide, sarebbe meglio utilizzare sacche aperte per un approccio più pratico. 

Tuttavia, un sistema di sacche a 2 pezzi è consigliato a tutte quelle persone che devono sostituire frequentemente l’apparecchio, riducendo così il rischio di danneggiare la cute peristomale. 

Pertanto, se cambi il tuo presidio molte volte al giorno, considera l’utilizzo di un dispositivo a 2 pezzi.

Posso lavare la mia stomia e la pelle peristomale sotto la doccia?

A molti stomizzati piace fare la doccia senza il sistema di raccolta. Finché si utilizza un detergente con pH autoequilibrante per la pulizia dell’addome e della zona della cute peristomale, è sicuro fare la doccia senza dispositivo.

Se invece preferisci fare la doccia con il tuo presidio, ricordati di coprire il filtro (nel caso si utilizzi un sistema di sacche con filtro), prima di fare il bagno, con una delle coperture fornite insieme ai presidi.

Dai un’occhiata a questo articolo, se vuoi saperne di più su come fare la doccia con o senza presidio.

Nel caso in cui temi che l’acqua possa entrare nel tuo stoma, potresti utilizzare un tappo per stomia. Tuttavia, non aver paura, perché non corri nessun rischio a fare la doccia senza la sacca.

Fallo e rilassati. Togliti il ​​tuo presidio per stomia e goditi la doccia! 

Testimonianze

“I vostri prodotti sono eccezionali, lo dico veramente, a mio padre è passato un eritema che aveva da anni sul braccio! Grazie di Cuore!”

Gianluca R.

“Assolutamente sì! Anzi, ti dirò, perfino meglio, la pelle rimane morbida e ben idratata. Sono molto soddisfatta, tanto che lo uso anche come detergente intimo! ☺

Federica M.
Federica M.

“Ottimo prodotto! Lo uso da pochissimo, e già ha contribuito, ad esempio, a diminuire di molto il prurito locale! Credo che non ne farò più a meno ?

Eriola G.

“Ottimo prodotto! il prezzo è molto accessibile.”

Mary

Dermodetergente per la perfetta e naturale igiene dello stoma