Crea il Tuo Kit Da Viaggio alla Moda Per Ogni Emergenza

Stomia Suggerimenti e consigli

Irrigazione colostomia: per evacuazioni intestinali regolari

Irrigazione colostomia: per evacuazioni intestinali regolari

Hai una colostomia? Bene, allora abbiamo un’ottima soluzione per te! Esiste una soluzione molto semplice per gestire al meglio le tue evacuazioni intestinali!

Si tratta dell’irrigazione della colostomia, una procedura molto sicura ed efficace, che ti permette di avere il controllo delle tue evacuazioni e minimizza il problema del cattivo odore.
Questo metodo ti permetterà di sentirti maggiormente a tuo agio e di godere delle relazioni sociali senza preoccupazioni. 

In questo articolo ti spiegheremo come e cosa fare per effettuare una buona irrigazione, ma prima, se ti stai chiedendo in cosa consiste un’irrigazione della colostomia, ti diamo una breve spiegazione: 

L’irrigazione della colostomia è il processo di lavaggio dello stoma con 500-1000 ml di acqua, utilizzando una sacca di irrigazione, un manicotto, un tubo con controllo del flusso e un cono per inserire l’acqua. Una volta effettuato il lavaggio, le feci fuoriescono dalla stomia nel giro di un’ora. Questa procedura ti garantirà un’assenza di evacuazioni per circa 24-48 ore.

Qual è lo scopo dell’irrigazione della colostomia?

Lo scopo dell’irrigazione della colostomia è quello di stimolare il movimento intestinale per gestire meglio le evacuazioni. Tramite l’introduzione di acqua, attraverso l’apertura dello stoma, potrai risciacquare il tuo colon e gestire al meglio i tuoi movimenti intestinali. Questo ti darà la possibilità di utilizzare una sacca per stomia dalle dimensioni ridotte o un tappo per stomia.

Chi può fare l’irrigazione dello stoma?

I candidati idonei per l’irrigazione dello stoma sono quegli stomizzati con colostomie permanenti effettuate nel colon discendente o nella parte sigmoidea dell’intestino. In altre parole, per fare l’irrigazione devi avere abbastanza intestino crasso da produrre feci ragionevolmente formate.

Gli stomizzati che non possono irrigare sono quelli con:

    • Colostomia ascendente e trasversa: le feci sono liquide e si verificano frequenti evacuazioni. Questo è il motivo per cui l’irrigazione non funziona ed è generalmente considerata una perdita di tempo.
    • Ileostomia: lirrigazione per ileostomia non è raccomandata perché si verificano evacuazioni molto liquide e frequenti. L’irrigazione potrebbe causarti uno squilibrio elettrolitico e quindi la disidratazione. 
    • Urostomia: anche in questo caso le evacuazioni sono molto frequenti e liquide.

Quando posso iniziare ad irrigare la mia colostomia?

Alcuni pazienti con colostomia possono iniziare a irrigare già 10 giorni dopo l’intervento, mentre altri potrebbero aver bisogno di attendere circa 2-3 mesi dopo l’intervento. Dipende da molti fattori come il tipo di intervento, le condizioni mediche e i tipi di farmaci che si assumono.  Chiedi al tuo medico di riferimento quale potrebbe essere il momento migliore per te per iniziare questa procedura.

Quanto spesso devo irrigare la mia stomia?

Di solito, l’irrigazione della colostomia deve essere eseguita regolarmente ogni 1-3 giorni per essere efficace. Tuttavia, il programma di irrigazione dipende dal tuo corpo, dal movimento intestinale e dalla tua dieta. 

Dunque, puoi irrigare la tua stomia ogni giorno, ogni due giorni o ogni terzo giorno. La frequenza di questa procedura è molto soggettiva.

Quando devo irrigare la mia stomia?

Effettua l’irrigazione regolarmente, cerca di farla sempre alla stessa ora. In questo modo il tuo intestino si abituerà al processo di irrigazione. Di solito occorrono dalle sei alle otto settimane affinché l’intestino si regoli con la routine di irrigazione.

Quanto tempo dovrebbe durare l’irrigazione?

La procedura di irrigazione della colostomia richiede dai 60 ai 90 minuti. Più frequentemente eseguirai l’irrigazione, più breve sarà il tempo necessario per padroneggiare i passaggi e la tecnica.
Tuttavia, è un procedimento totalmente soggettivo. Alcuni possono impiegare fino a tre ore mentre altri possono finire in meno di mezz’ora.

In quali situazioni non dovrei irrigare?

Non irrigare la tua stomia se si presenta uno dei seguenti scenari: 

  • Se hai la diarrea, potrebbe essere meglio interrompere l’irrigazione per alcuni giorni fino a quando l’intestino non torna alla normalità.
  • Se hai un prolasso della stomia (la tua stomia sporge) o un’ernia (hai un rigonfiamento intorno alla tua stomia). Troverai difficile, o addirittura impossibile, far passare l’acqua di irrigazione attraverso lo stoma. In questo caso è meglio cercare un aiuto medico.
  • Se ti stai sottoponendo a chemioterapia o radiazioni.
  • Se hai una sindrome dell’intestino irritabile, malattie renali e cardiache.
  • Se hai limitazioni fisiche come artrite, paralisi, disabilità visiva, difficoltà di apprendimento o se hai una malattia terminale.
  • Se hai una colostomia ascendente o trasversale, ileostomia o urostomia.
stoma plus

 

Vantaggi

  • Maggiore controllo della funzione intestinale (nessuna produzione, tranne al momento dell’irrigazione).
  • Ridotta necessità di svuotare e/o cambiare la sacca più volte al giorno.
  • Maggiore discrezione: dal momento che si possono utilizzare sacche per stomia dalle dimensioni ridotte, o un tappo per stomia, potrai indossare qualsiasi abito senza che gli altri notino il sistema di raccolta.
  • Minimizzare le spese legate all’acquisto dei sistemi di raccolta.
  • Riduzione della produzione di gas e cattivo odore
  • Minima irritazione cutanea peristomale. Nessuna fuoriuscita di feci che potrebbe irritare la cute peristomale.
  • Previene la stitichezza o la formazione di feci pastose o spesse.
  • Aiuta a dormire meglio e migliora i rapporti sessuali
  • Migliora la qualità della vita dello stomizzato

 

Svantaggi 

  • Impegno: alcuni potrebbero avere difficoltà a seguire la normale routine.
  • Richiede tempo: altri potrebbero trovare che il tempo necessario per la procedura è troppo lungo 
  • Sgradevole: alcune persone potrebbero trovare scomodo e difficile dover maneggiare le feci o toccare la stomia.
  • Potresti contrarre un virus intestinale (raramente), che causa diarrea con scariche frequenti e imprevedibili.

Procedura di irrigazione della colostomia – Di cosa ho bisogno?

La lista delle forniture dovrebbe includere:

  • Kit di irrigazione per colostomia che comprende: una sacca per irrigazione per stomia, un manicotto per l’irrigazione, un tubo con controllo del flusso o morsetto, e un cono (un ugello con una punta arrotondata liscia). (I set di irrigazione per colostomia possono variare da un produttore all’altro).
  • Termometro per misurare la temperatura dell’acqua. A volte integrato con alcuni tipi di sacchetti di irrigazione.
  • Un appendiabiti da parete o qualsiasi gancio per appendere la sacca per l’irrigazione.
  • Un sistema di raccolta per colostomia o un tappo per stomia da indossare dopo la procedura.
  • Tovaglioli di carta, carta igienica o fazzoletti.
  • Un detergente delicato (senza profumo e oli minerali). Ti consigliamo di utilizzare Bioderm stoma Plus, l’unico detergente specifico per una corretta igiene della tua stomia. Evita l’utilizzo di prodotti convenzionali che possono causare irritazioni cutanee peristomali. 
  • Acqua potabile e tiepida.
  • Una cintura per la stomia o per l’irrigazione (opzionale).
  • Guanti in lattice (opzionale).

5 semplici passaggi per la corretta procedura di irrigazione della colostomia 

Prima di iniziare con la procedura di irrigazione della tua colostomia, consulta il tuo medico o stomaterapista e chiedi informazioni dettagliate riguardo questa tecnica.

Una volta che sarai pronto/a ad effettuare questa procedura da solo/a a casa, puoi utilizzare questa guida per ricordare i passaggi di irrigazione della colostomia.

 

Passaggio 1: prepara l’attrezzatura

  • Collega insieme la sacca di irrigazione, il tubo e il cono .
  • Chiudi il regolatore del flusso o blocca il tubo collegato alla sacca di irrigazione, 
  • Riempire la sacca con acqua a temperatura corporea (37-38 C). Se è troppo calda, potrebbero verificarsi danni allo stoma. Se fa troppo freddo, potrebbe causarti dei crampi.
    Ti consigliamo di iniziare con 500 millilitri durante le prime irrigazioni.
  • Appendi la sacca di irrigazione al gancio in modo che il fondo delle sacca sia all’altezza delle spalle (sia che tu sia seduto/a o in piedi).
    Appendere la borsa più in alto potrebbe aumentare la forza del flusso d’acqua e causarti crampi addominali, mentre che una sacca troppo in basso ti fornirà un flusso d’acqua molto debole. 
  • Tenendo il tubo sopra la toilette, apri il regolatore del flusso per far scorrere l’acqua all’interno del tubo. Quando l’acqua inizia a fuoriuscire, ferma il flusso.
  • Siediti sul  water o su una sedia vicino al water (alcuni stomizzati preferiscono stare in piedi).

 

Passaggio 1: prepara l’attrezzatura

 

Passaggio 2: prepara lo stoma e inserisci il cono

  • Rimuovi l’attuale sistema di raccolta.
  • Applica il manicotto di irrigazione sullo stoma (che viene solitamente fornito con un adesivo). Posiziona l’estremità opposta del manicotto nella toilette, (non dovrebbe toccare l’acqua del water). Se è troppo lungo, taglialo alla lunghezza appropriata.
  • Lubrifica la punta del cono con un lubrificante idrosolubile, per facilitare l’ingresso nello stoma. 
  • Passa il cono lubrificato attraverso l’estremità superiore aperta del manicotto di irrigazione e spingilo delicatamente nello stoma (circa una metà), senza causarti alcun danno.
    Non forzare mai la punta del cono nella stomia ed evita di inserire l’intero cono.

Mantieni il cono in quella posizione per circa 1 o 2 minuti mentre fai respiri lenti e profondi, il che aiuta a rilassare i muscoli addominali e facilita l’irrigazione.

 

Passaggio 2: prepara lo stoma e inserisci il cono

 

Passaggio 3: consenti all’acqua di fluire

  • Mantenendo il cono in posizione, apri il regolatore del flusso e lascia che l’acqua scorra gradualmente e delicatamente nella stomia.
  • Potrebbero volerci dai 5 ai 10 minuti per completare l’installazione di 500-1000 ml di acqua, dopodichè richiudi il regolatore di flusso.
  • Tieni il cono in posizione per circa 10 secondi.
  • Problemi comuni – come affrontarli:
    • Se avverti crampi addominali, rallenta o interrompi l’irrigazione e cerca di rilassarti e fai dei respiri profondi, e poi riprova ad effettuare la procedura.
    • Se l’acqua scorre intorno al cono, prova a regolare delicatamente l’angolo o la posizione della punta del cono, e prova ancora.
    • Se la regolazione non ha aiutato, potrebbero esserci delle feci che bloccano la strada. Chiudi il regolatore di flusso e rimuovere il cono dalla stomia, e permetti alle feci di fuoriuscire. Successivamente, inserisci nuovamente la punta del cono e iniziare a irrigare.

 

Passaggio 3: consenti all’acqua di fluire

 

Passaggio 4: rimuovi il cono e consenti l’evacuazione

  • Rimuovi il cono e chiudi la parte superiore del manicotto di irrigazione.
  • Le evacuazioni dalla stomia possono iniziare immediatamente o potrebbero volerci dai 5 ai 10 minuti.
  • Lascia che le feci e l’acqua scorrano attraverso il manicotto e finiscano nella toilette (durante circa 15 minuti). 
  • Chiudi l’estremità inferiore del manicotto, puliscilo e asciugalo con un tovagliolo di carta o un fazzoletto.
  • Ora puoi uscire dal bagno e continuare con la tua solita routine quotidiana, per circa 45 minuti. Nel frattempo, si verificheranno delle scariche periodiche di feci acquose, che usciranno a ondate fino a quando il colon sarà completamente vuoto. L’intero procedimento dovrebbe richiedere circa un’ora.

 

Passaggio 4: rimuovi il cono e consenti l'evacuazione

 

Passaggio 5: rimuovi il manicotto (e puliscilo)

  • Svuota il manicotto nella toilette. 
  • Rimuovi il manicotto dallo stoma.
  • Detergi, risciacqua e asciuga adeguatamente la cute peristomale. Ti consigliamo di utilizzare Bioderm Stoma Plus per una pulizia delicata e corretta e Bioderm Salviette Superassorbenti er una pulizia e un’asciugatura facile e delicata.
  • Applica il tuo sistema di raccolta o un tappo per stomia. 
  • Lava il manicotto e il cono con acqua e sapone per rimuovere eventuali particelle di feci. Successivamente, asciugali insieme alla sacca di irrigazione con un tovagliolo di carta o un fazzoletto. 
  • Tira lo sciacquone, e lavati le mani con acqua e sapone.

 

rimuovi il manicotto (e puliscilo)

 

Se hai ancora qualche dubbio, dai un’occhiata ai seguenti video per comprendere meglio come effettuare la procedura di irrigazione della tua colostomia: 

stoma plus

10 suggerimenti per prevenire qualsiasi problema durante la procedura di irrigazione della colostomia

Indipendentemente che tu sia alle prime armi con l’irrigazione della colostomia, o che tu sia un esperto/a, esistono delle difficoltà comuni per tutti gli stomizzati. 

Ma con la giusta pratica, il processo diventerà molto più semplice e veloce. 

I seguenti 10 suggerimenti ti aiuteranno a eseguire con successo l’irrigazione della tua colostomia:

  1. Fatti istruire da un’infermiera: se stai pianificando di iniziare l’irrigazione, ti consigliamo di  esercitarti insieme a un’infermiera, per imparare correttamente la procedura , fino a quando non ti sentirai abbastanza sicuro/a a farla da solo/a. Se riscontri problemi o difficoltà durante la procedura di irrigazione, guarda di nuovo la spiegazione passo a passo, o chiedi aiuto al tuo stomaterapista per mostrarti la tecnica corretta.
  2. Informa la famiglia della tua routine: scegli un momento della giornata in cui sai che potrai avere il bagno tutto per te, evitando qualsiasi disturbo mentre fai l’irrigazione.
  3. Sviluppa una routine regolare, per allenare l’intestino e ottenere risultati di irrigazione efficaci.
  4. Durante i primi tentativi di irrigazione, spogliati per non sporcare gli indumenti.  Quando ti senti sicuro/a e a tuo agio con la procedura, fallo completamente vestito/a.
  5. Mangia e bevi un’ora prima dell’irrigazione. Questo favorisce il movimento intestinale, che faciliterà la procedura di lavaggio.
  6. Se ti senti disidratato/a, bevi un bicchiere d’acqua e ricomincia a irrigare. Quando il tuo corpo è disidratato, il tuo colon può assorbire parte dell’acqua di irrigazione e questo potrebbe ostacolare una corretta irrigazione. 
  7. Non avere fretta, rispetta i tempi della procedura. 
  8. Se hai iniziato a sentire dolore addominale, crampi e/o nausea durante la procedura, prenditi una pausa di almeno due minuti. Qualsiasi fastidio potrebbe essere un chiaro segno che stai introducendo l’acqua troppo velocemente, o che l’acqua è troppo fredda.
    Pertanto, fermati e fai dei respiri profondi per un paio di minuti finché non ti senti meglio, nel frattempo prova a capire qual è la causa del problema, successivamente riprendi la procedura.
  9. Tieni sempre un presidio per stomia extra a portata di mano, quando effettui l’irrigazione della tua colostomia.
    Nonostante tu faccia del tuo meglio per prevenire ed evitare ogni tipo di  complicanza, potrebbero verificarsi della scariche impreviste dalla tua stomia, o potresti contrarre un virus che causa diarrea (accade molto raramente). È fondamentale che tu sia sempre preparato/a per tali emergenze. Questo è il motivo per cui abbiamo creato un articolo che spiega come allestire una borsa da viaggio per stomia, che ti aiuta ad avere tutte le tue forniture a portata di mano. Dai un’occhiata all’articolo per vedere quali sono le migliori borse e cosa dovrebbe esserci esattamente dentro.
  10. Utilizzare acqua potabile a temperatura corporea (37-38ºC). Utilizza un termometro o testa la temperatura con il tuo polso. Se utilizzi dell’acqua troppo fredda, potresti sentire dei crampi. E se è troppo calda, potresti danneggiare la tua stomia.

Per molti, l’irrigazione della colostomia significa un ritorno alla vita “normale” poiché hanno un maggiore controllo della stomia e dei movimenti intestinali. Inoltre, questa procedura permette l’utilizzo di sacche di dimensioni ridotte o addirittura l’utilizzo di tappi per stomia.
Dunque, l’irrigazione ti permetterà di godere di una maggiore discrezione e libertà personale.

Ci auguriamo che questa guida ti abbia aiutato a conoscere questa procedura e che soprattutto ti sia utile.

Domande frequenti

Non hai ancora trovato la risposta alla tua domanda? Abbiamo raccolto le domande più frequenti relative all’irrigazione della colostomia:

Quale tipo di soluzione viene utilizzata per l’irrigazione della colostomia?

L’irrigazione si effettua con acqua potabile a temperatura corporea. Se ti trovi in un bagno pubblico e non puoi bere quell’acqua, allora non usarla per irrigare la tua colostomia, piuttosto utilizza dell’acqua in bottiglia.


Ho un’ileostomia, posso irrigare la mia stomia?

Gli stomizzati con ileostomia non dovrebbero irrigare la stomia poiché di solito hanno delle evacuazioni più frequenti e liquide. Inoltre, potrebbe causarti la disidratazione e uno squilibrio elettrolitico.

stoma plus

Testimonianze

“I vostri prodotti sono eccezionali, lo dico veramente, a mio padre è passato un eritema che aveva da anni sul braccio! Grazie di Cuore!”

Gianluca R.

“Assolutamente sì! Anzi, ti dirò, perfino meglio, la pelle rimane morbida e ben idratata. Sono molto soddisfatta, tanto che lo uso anche come detergente intimo! ☺

Federica M.
Federica M.

“Ottimo prodotto! Lo uso da pochissimo, e già ha contribuito, ad esempio, a diminuire di molto il prurito locale! Credo che non ne farò più a meno ?

Eriola G.

“Ottimo prodotto! il prezzo è molto accessibile.”

Mary

Dermodetergente per la perfetta e naturale igiene dello stoma