Crea il Tuo Kit Da Viaggio alla Moda Per Ogni Emergenza

Suggerimenti e consigli

Stomia: 20 consigli comprovati per evitare le perdite

Stomia: 20 consigli comprovati per evitare le perdite

Se hai una stomia, le perdite sono probabilmente una delle tue principali preoccupazioni. È abbastanza comprensibile. Il solo pensiero di una possibile perdita sotto la placca, che sporchi i tuoi vestiti e/o le lenzuola, è davvero terrificante.

Alcuni stomizzati si sentono frustrati, e dopo diversi infruttuosi tentativi, si abbandonano all’idea che non ci sia nulla da fare – “avere perdite è normale” dicono. Tuttavia, questo è tutt’altro che vero!

Esistono molti modi per prevenire le perdite da sotto la placca.  La maggior parte delle volte, hai solo bisogno di apportare alcune piccole correzioni alla tua routine di igiene, alle tue abitudini o al tuo sistema di raccolta. Di seguito ti spiegheremo quali sono le cause delle perdite sotto la placca e come risolverle: 

Come posso prevenire le perdite?

Per ridurre le perdite è essenziale scegliere i prodotti giusti per una cura adeguata della stomia. Anche la cura della cute peristomale è fondamentale. Una pelle sana e priva di peli è necessaria affinché la placca aderisca correttamente e impedisca la fuoriuscita di feci e/o materiale liquido. 

Quali sono le cause principali delle perdite sotto la placca?

Una delle cause principali delle perdite sotto la placca è il rigonfiamento della sacca a causa di un’elevata produzione di gas, che ne provoca il distacco. Un’altra causa molto comune è l’evacuazione di feci molto liquide che si insidiano sotto la placca, irritando la cute peristomale.  Questi problemi possono, tuttavia, essere risolti regolando la tua dieta e prendendo alcune misure precauzionali. 

sacca per stomia

Se ti preoccupano le perdite sotto la placca, ecco 20 pratici consigli per prevenirle:

1.  Trova il sistema di raccolta più adatto alle tue esigenze

La scelta del giusto presidio per la tua stomia è essenziale per ridurre le perdite. Sul mercato sono presenti varie tipologie di sistemi di raccolta, ma qual è il migliore?

Ovviamente, il miglior sistema di raccolta per stomia è quello che funziona meglio per TE. Ogni stomia è unica e differisce da persona a persona.

Molto probabilmente proverai più marche e modelli prima di scoprire quale si adatta meglio alla tua stomia. Di seguito ti daremo alcuni consigli su quale sistema di raccolta dovresti scegliere. 

Se sei preoccupato/a per le perdite, scegli un presidio per stomia che abbia:  

  • una placca facilmente regolabile per adattarsi perfettamente alla tua stomia, senza lasciare la cute scoperta
  • una placca che aderisca bene alla cute peristomale (evita la formazione di pieghe)
  • una sacca per stomia con una valvola o un filtro per il rilascio del gas

2. Avere una corretta igiene della cute peristomale è fondamentale

Una corretta igiene e cura della cute peristomale è fondamentale per evitare perdite e problemi cutanei. Se la tua pelle è irritata e/o infiammata, la placca non aderirà correttamente ad essa. Ciò porterà a un sistema di raccolta per stomia che perde, creando un ciclo vizioso tra irritazioni della cute e distaccamento della placca.  Questo è uno dei motivi principali per cui devi prenderti cura della tua cute peristomale! 

Dai un’occhiata a questi 10 passaggi per perfezionare la tua routine di igiene della cute peristomale e prevenire fastidiose irritazioni cutanee.

3. Misura il tuo stoma e taglia il foro della placca correttamente

La placca, oltre ad aderire bene alla cute peristomale, deve anche adattarsi correttamente allo stoma (una placca con un foro troppo stretto potrebbe strangolare la tua stomia). È importante che tra la placca e lo stoma ci sia uno spazio di 1,5 – 3 mm. Queste accorgenze ti aiuteranno a proteggere la tua cute da possibili irritazioni e infiammazioni da contatto, a causa delle perdite di effluenti.

Per prevenire le perdite e le conseguenti irritazioni cutanee, assicurati di avere una placca che aderisca perfettamente alla tua cute peristomale. Perciò, misura regolarmente il diametro del tuo stoma poiché, con il passare del tempo, potrebbe cambiare di dimensioni.

Scarica le nostre guide di misurazione gratuite, per controllare il diametro del tuo stoma:

Guida per la misurazione dello stoma circolare

Guida per la misurazione della stomia circulare

 

Guida per la misurazione dello stoma ovale

Guida per la misurazione della stomia ovale

4. Rimuovi i peli attorno allo stoma regolarmente e con cura

Per ridurre il possibile distaccamento della placca, rimuovi regolarmente e con cura i peli intorno al tuo stoma. Se non rimuovi i peli, la placca non aderirà correttamente e potrebbero verificarsi perdite al di sotto di essa. Inoltre, con i peli lunghi, potresti aumentare il rischio di irritare la cute peristomale, perché potresti tirarli bruscamente quando rimuovi e/o cambi il tuo sistema di raccolta. 

Quando radi i peli intorno alla stomia, utilizza un rasoio elettrico o delle forbici a punta curva piuttosto che una lametta o creme depilatorie poiché, questi metodi sconsigliati, potrebbero causarti irritazioni alla cute, e la formazione di peli incarniti

Quando ti radi intorno alla stomia, fallo seguendo la direzione di crescita dei peli, per evitare possibili irritazioni. Inoltre, presta sempre molta attenzione a non urtare la tua stomia. 

A fine rasatura, evita di usare creme generiche o dopobarba. La cosa migliore è lavare la zona con un detergente specifico per l’igiene della cute peristomale con pH autoequilibrante e risciacquare con acqua tiepida. Inoltre, per una perfetta cura della cute peristomale ti consigliamo di applicare una piccola quantità di crema con formula isodermica. Questo ti permetterà di avere una cute sana e idratata.

Utilizza solo prodotti specifici per la stomia, i quali sono in grado di garantire un duplice beneficio:

  1. Lenire e calmare la cute irritata
  2. Prevenire le alterazioni cutanee

5. Cambia regolarmente il tuo sistema di raccolta

La frequenza di sostituzione del sistema di raccolta dipende da diversi fattori (per es. prurito, irritazioni, necessità personali ecc.).

Tuttavia, cambia regolarmente il tuo presidio, per evitare problemi di usura e conseguenti perdite. 

  • Le sacche drenanti possono essere sostituite ogni 3-4 giorni.
  • La placca adesiva dovresti cambiarla due volte a settimana (in caso contrario, il potere adesivo della placca si allenterà e potrebbero verificarsi delle perdite).

Cambia il sistema di raccolta quando ne senti il bisogno!

6. Rimuovi il tuo presidio delicatamente

“Strappalo via velocemente come se fosse un cerotto, così farà meno male!”

Sfortunatamente, questo consiglio NON è valido per la rimozione del tuo presidio. Infatti, devi prestare molta attenzione quando rimuovi la tua placca adesiva. 

Evita movimenti bruschi, potresti arrecare gravi danni alla tua cute peristomale (infiammazione, sanguinamento e dolore severo). 

In caso di alterazione cutanea, la nuova placca non aderirà correttamente (per non parlare del fatto che farà un male infernale). Questo causerebbe conseguenti perdite e ulteriori lesioni alla cute.

detergi e asciuga la cute peristomale correttamente e accuratamente

7. Detergi e asciuga correttamente la cute peristomale

Quando cambi il tuo sistema di raccolta, assicurati di detergere la cute peristomale con cura. Evita di lasciare residui che potrebbero impedire alla placca di aderire correttamente alla cute peristomale. 

Inoltre, dopo la detersione, assicurati di asciugare bene con un panno monouso specifico per la stomia, che sia morbido e al contempo resistente, in modo da non rilasciare residui sulla pelle ed evitare irritazioni cutanee.

La presenza di residui o acqua sulla cute impedirebbe alla placca di aderire correttamente causandone il distaccamento e la fuoriuscita di feci  a breve termine.

8. Applica la nuova placca con molta attenzione ed evita le pieghe

Quando applichi la nuova placca adesiva, assicurati di appiattire la cute peristomale dove posizionerai il dispositivo. Se non esegui correttamente questo passaggio, potrebbero formarsi delle pieghe sotto la barriera adesiva, attraverso le quali potrebbero fuoriuscire gli effluenti.

Se noti delle pieghe sotto la placca, rimuovila delicatamente e applica una nuova placca.

9. Svuota la sacca prima che sia completamente piena

A meno che non ti piaccia vivere al limite, il momento migliore per svuotare la sacca per stomia è quando è piena da un terzo a metà. Questo consiglio è valido per tutti i tipi di stomia (colostomia, ileostomia e urostomia).

Più a lungo aspetti, più è probabile che la sacca si rompa. Inoltre, man mano che la sacca diventa più pesante, la placca allenterà la sua presa e potrebbero verificarsi delle perdite.

Ora, immagina che questo accada quando sei fuori casa.

10. Utilizza gli anelli e le strisce idrocolloide

Per far aderire più saldamente la tua placca e prevenire qualsiasi perdita puoi utilizzare gli anelli e le strisce idrocolloide per la stomia.

Gli anelli sono piccoli e rotondi e vanno applicati proprio intorno allo stoma. Sono malleabili e regolabili, e possono fornire abbastanza convessità (e riempire i contorni irregolari della pelle intorno al tuo stoma). In questo modo, eviterai sicuramente il rischio di perdite. 

Le strisce idrocolloide sono nastri adesivi curvi, che vanno applicati intorno al bordo della tua placca, per farla aderire saldamente. 

11. Riscalda delicatamente la nuova placca per attivare la parte adesiva

Riscalda delicatamente la placca, questa operazione ti permetterà di attivare l’adesivo e farla aderire saldamente alla tua cute peristomale. 

Per fare questo – e prima di staccare lo strato protettivo – puoi mettere la placca, per un minuto, tra le cosce o sotto l’ascella, o puoi semplicemente strofinarla tra le mani per qualche secondo per farla riscaldare. 

In alternativa, alcuni stomizzati usano un asciugacapelli per attivare la parte adesiva della placca, prima di applicarla.

12. Mantieni una postura corretta

Se hai subito l’intervento di stomia da poco, allora imparerai con il passare del tempo ad adattare la tua postura in modo da non fare pressione sulla sacca della stomia.

Per evitare sgradevoli conseguenze, cerca di dormire sulla schiena e siediti tenendo il busto dritto.

Una postura scorretta può allentare la placca e causare conseguenti perdite di feci e irritazioni.

13. Indossa una cintura per stomia durante l’esercizio fisico

L’esercizio fisico potrebbe arrecare danni al tuo sistema di raccolta. Quindi, se hai una stomia e pratichi regolarmente sport, una cintura fa al caso tuo.

Una cintura per la stomia supporterà perfettamente la tua sacca, impedendone il movimento e quindi ridurrà notevolmente il rischio di perdite.

Quest’articolo si adatta perfettamente alle tue esigenze: dal sonno, all’esercizio fisico, ai rapporti sessuali.

Sono disponibili molti marchi e modelli per soddisfare le tue esigenze. Su questa pagina web StealthBelt.com potrai trovare quella che più si addice a te.  

cintura per stomia per fare sport

14. Sviluppa una routine per prevenire le perdite notturne

Un problema che riscontrano molte persone con una ileostomia, ma anche colostomia e urostomia, sono le perdite al di sotto della placca durante la notte. A nessuno piacerebbe svegliarsi nel bel mezzo della notte per ripulirsi dalle feci, pulire il letto e dover cambiare il sistema di raccolto. 

Sfortunatamente, non ci sono metodi efficaci per evitare al 100% le perdite notturne. Tuttavia, puoi seguire questi consigli:

  • Svuota sempre la sacca prima di andare a dormire
  • Assicurati che il tuo sistema di raccolta sia intatto e non necessiti di essere cambiato
  • Indossa una cintura per stomia per un ulteriore livello di sicurezza
  • Usa una sacca con una capacità maggiore per la notte
  • Imposta una sveglia nel mezzo della notte per controllare e svuotare la borsa dipendendo dalle tue necessità

15. Evita i cibi che potrebbero causare un’eccessiva flatulenza

Un eccessivo accumulo di gas nella sacca potrebbe causarne la rottura o il distacco dalla placca adesiva.

La produzione di gas intestinale è parte del naturale processo digestivo e pertanto non puoi evitare la formazione di aria nella tua sacca.

Quello che puoi fare è evitare alimenti che incrementano la produzione di gas come fagioli, la maggior parte delle verdure verdi, latte, avena, ecc.

Consulta questi consigli alimentare per colostomia o ileostomia, per gestire al meglio i tuoi movimenti intestinali.

Infine, ricordati di ventilare la sacca ogni volta che lo ritieni necessario, in questo modo potrai ridurre la pressione e prevenire qualsiasi perdita.

Alcune sacche per stomia hanno un filtro incorporato per rilasciare il gas, provale, sono decisamente una buona opzione.

Ecco, ora sei pronto/a per una doccia rilassante e senza preoccupazioni. 

Ricorda: presta attenzione ai segnali del tuo corpo e adotta la routine di igiene che funziona meglio per te. Non aver paura di provare metodi diversi, è probabile che le tue preferenze personali cambino di volta in volta.

16. Prova con una placca adesiva convessa

Una normale placca adesiva per stomia è solitamente piatta. Tuttavia, molte persone non hanno una pancia piatta. L’uso di una placca adesiva standard potrebbe non essere efficace in questi casi, in quanto non aderisce correttamente e potrebbe causare perdite.

Fortunatamente, diversi produttori di placche per stomia forniscono barriere adesive convesse per soddisfare ogni esigenza.

Le placche per stomia convesse sono generalmente consigliate anche agli stomizzati che incorrono in frequenti perdite. 

Provale, potrebbero essere la soluzione giusta per te!

placca convessa

17. Controlla le date di scadenza riportate sui tuoi prodotti per la gestione della stomia

Se sei uno dei tanti stomizzati che conservano grandi quantità di prodotti per la gestione della stomia in casa, allora questo consiglio è per te.

Molti stomizzati dimenticano di controllare le date di scadenza dei dispositivi. L’uso di una sacca o di una placca adesiva scaduta può portare a malfunzionamento del sistema di raccolta, perdite, distacchi o addirittura rotture della sacca. 

La data di scadenza è lì per un motivo, quindi assicurati di controllarla regolarmente. 

18. Evita il collabimento (effetto sottovuoto)

Il collabimento si verifica quando, a causa dell’effetto sottovuoto, le feci (con una consistenza pastosa), che escono dalla stomia, si accumulano in cima alla sacca a tal punto da rischiare di farla staccare. Questo è un problema che capita a molti stomizzati, ma si verifica soprattutto nelle persone con colostomia.

Per evitare il collabimento puoi:

  • Usare un lubrificante per stomia a base d’acqua, da mettere all’interno della sacca
  • Bere liquidi e mangiare cibi che ammorbidiscono la consistenza delle feci
  • Soffiare un po’ d’aria nella sacca per evitare l’effetto sottovuoto

Se l’effetto collabimento ti capita spesso e vuoi sapere in dettaglio cosa puoi fare per risolvere questo problema, dai un’occhiata a questo articolo.

19. Mantieni la tua cute sana

A questo punto ti sarà chiaro quanto sia importante la cura della cute attorno allo stoma per prevenire le perdite. Con una cute irritata e/o infiammata, la placca non aderisce bene e una perdita di feci dallo stoma potrebbe essere inevitabile.

Ecco alcuni consigli per la cura della cute peristomale:

  • Pulisci bene la cute peristomale con un panno monouso leggermente bagnato. I panni specializzati per lo stoma, come i panni monouso multifunzionali Bioderm, sono eccellenti per una pulizia efficace ed evitare anche il minimo danno alla cute.

 

  • Utilizza prodotti specifici per la detersione dello stoma, come il Bioderm Stoma Plus. Questo prodotto batte qualsiasi prodotto convenzionale, in quanto previene e, addirittura, riduce le irritazioni e accelera la guarigione della cute peristomale.

 

  • Mantieni la tua cute ben idratata e nutrita con creme specifiche per la stomia. Ti consigliamo di usare Bioderm Dermocrema, perché è l’aggiunta perfetta alla tua routine di cura dello stoma. È privo di petrolati, fragranze, parabeni e coloranti. Questo prodotto è perfetto per la cura della pelle sensibile e non causa il distaccamento della tua sacca! 

 

  • Evita le salviette umidificate, i saponi profumati e altri prodotti per la pelle (polveri e creme) che non sono specificamente creati per la cura dello stoma. Questi possono causare ulteriori irritazioni e infiammazioni della pelle.

Per aiutarti a prevenire questo problema – in collaborazione con stomaterapisti esperti – abbiamo creato una guida per la cura e l’igiene quotidiana dello stoma. Consulta questo articolo per gestire al meglio la tua cute peristomale e prevenire possibili irritazioni.

20. Evacuazioni molto acquose? Migliora la tua dieta

Se hai una stomia è possibile che ti capiti spesso di avere la diarrea o evacuazioni molto acquose. Quando questo accade, potresti innervosirti facilmente perché il sistema di raccolta si riempie velocemente e potrebbero verificarsi delle perdite. 

Apportando piccole variazioni alla tua dieta, sarai in grado di cambiare anche la consistenza delle tue feci. Dai un’occhiata ai seguenti articoli per una sana alimentazione con una colostomia o un’ileostomia.

In generale, se aggiungi frutta secca, semi, frutta come mele e banane, riso, avena e altri cibi ad alto contenuto di fibre alla tua dieta, potrai rendere le tue feci meno acquose.

cibi indicati e cibi da evitare in caso di evacuazioni liquide

Le perdite sono un problema comune per la maggior parte degli stomizzati. Per prevenire questo problema sono necessarie cure adeguate, però,  non preoccuparti, seguendo i nostri consigli riuscirai a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze e le perdite diventeranno solo un lontano ricordo.

Testimonianze

“I vostri prodotti sono eccezionali, lo dico veramente, a mio padre è passato un eritema che aveva da anni sul braccio! Grazie di Cuore!”

Gianluca R.

“Assolutamente sì! Anzi, ti dirò, perfino meglio, la pelle rimane morbida e ben idratata. Sono molto soddisfatta, tanto che lo uso anche come detergente intimo! ☺

Federica M.
Federica M.

“Ottimo prodotto! Lo uso da pochissimo, e già ha contribuito, ad esempio, a diminuire di molto il prurito locale! Credo che non ne farò più a meno 🙂

Eriola G.

“Ottimo prodotto! il prezzo è molto accessibile.”

Mary

Dermodetergente per la perfetta e naturale igiene dello stoma