Crea il Tuo Kit Da Viaggio alla Moda Per Ogni Emergenza

Stomia Suggerimenti e consigli

Stomia: 10 consigli degli esperti per evitare il collabimento

Stomia: 10 consigli degli esperti per evitare il collabimento

Il collabimento è una spiacevole sorpresa che molti stomizzati tendono a subire spesso. Purtroppo, questo fenomeno è la  causa di numerose perdite sotto la placca, che generano frustrazione e disagio.


Se anche a te capita spesso e sei alla ricerca di una soluzione, per goderti le tue giornate e i tuoi momenti di riposo senza preoccupazioni, allora sei nell’articolo giusto!

Abbiamo raccolto 10 consigli testati per aiutarti a riconoscere le cause del tuo collabimenti. Con questi consigli sarai in grado di risolvere il problema da solo/a.

Questi sono i dieci consigli efficaci che ti consigliamo di utilizzare per risolvere i tuoi problemi di collabimento: 

  1. Soffia un po’ di aria nella tua sacca
  2. Copri il filtro della sacca (se ne ha uno) per evitare l’effetto sottovuoto
  3. Aggiungi un po di carta igienica arrotolata all’interno della tua sacca
  4. Trova il presidio giusto per te
  5. Utilizza un deodorante lubrificante
  6. Spingi manualmente le feci verso il fondo della sacca
  7. Aumenta l’assunzione di liquidi e fibre
  8. Non mangiare subito prima di andare a dormire
  9. Misura frequentemente la tua stomia e taglia la placca delle dimensioni giuste
  10. Evita abiti stretti 

Continua a leggere per avere una visione completa riguardo al collabimento, in cosa consiste e come risolvere questo problema.

Cos’è il collabimento?

Il collabimento si verifica quando, a causa dell’effetto sottovuoto, la sacca si appiattisce e le feci che fuoriescono dallo stoma si accumulano nella parte superiore della sacca. Successivamente, quando esce altro materiale fecale, non essendoci altro posto dove andare, gli effluenti iniziano a creare una certa pressione contro la barriera adesiva, causando perdite e irritazioni cutanee. Spesso potrebbe anche capitare che questa forte pressione causi un distacco totale della placca adesiva. 

medico 1

Quali sono le cause del collabimento?

L’ effetto sottovuoto è una delle principali cause del collabimento. Un’altra causa molto comune di questo fenomeno riguarda la consistenza delle feci, che spesso è troppo pastosa. 

Ad ogni modo, indipendentemente da quale sia la causa del tuo collabimento, in questo articolo abbiamo la soluzione per risolvere questo problema una volta e per tutte!

Come gestire un collabimento

Gli stomizzati sperimentano spesso questo fastidioso problema (soprattutto di notte), quando gli effluenti si accumulano in superficie e ciò causa una perdita. 

Perció, svuotare e pulire la tua sacca, oltre ad essere un’operazione noiosa, sarà anche più complessa del solito. 

Potresti sentire un senso di smarrimento pensando al perché questo problemi si presentino con una certa frequenza.

NON PREOCCUPARTI, seguendo i nostri consigli, siamo certi che, riuscirai a risolverlo.

Affrontare uno stoma di pancaking

1. Soffia un po’ di aria nella tua sacca

Se utilizzi una sacca senza filtro, puoi semplicemente soffiare un po’ d’aria al suo interno, in modo da creare uno spazio tra le due pareti del presidio, prima di farlo aderire bene alla tua cute peristomale.

Questo ti permetterá di evitare che si verifichi l’effetto sottovuoto e soprattutto che le feci raggiungano la parte inferiore della sacca senza nessun impedimento.

 

2. Copri il filtro della sacca per evitare l’effetto sottovuoto

Ironia della sorte, alcune sacche hanno un filtro che funziona in modo veramente efficace, rimuovendo la maggior parte di aria dalla sacca. 

Questo causa l’effetto sottovuoto che di conseguenza impedisce gli effluenti di raggiungere la parte inferiore del presidio.

Per risolvere questo problema, ti consigliamo di coprire il filtro (generalmente situato sulla parte superiore della sacca) con uno dei piccoli adesivi che vengono forniti insieme alle sacche. 

L’utilizzo di un adesivo ha un duplice vantaggio: 

 1. Puoi prevenire l’effetto sottovuoto.

 2. Avrai il pieno controllo delle fuoriuscite di cattivo odore. Potrai recarti in bagno e   rimuovere comodamente l’aria ogni volta che ne avrai bisogno, senza dover   preoccuparti di rilasciare cattivo odore in giro. 

Prendi nota: rimuovi l’adesivo dal filtro durante la notte, per evitare l’accumulo di gas quando dormi. Altrimenti potrebbe verificarsi un altro problema che non è legato al collabimento ma al rigonfiamento della sacca. 

 

3. Aggiungi un po di carta igienica arrotolata all’interno della tua sacca

Molti stomizzati risolvono il problema del collabimento aggiungendo uno dei seguenti elementi all’interno della sacca:

  • Un pezzo di carta igienica arrotolato o salviettine umidificate (a forma di sigaretta).
  • batuffolo di cotone. 

In questo modo, le pareti della sacca resteranno separate evitandone l’appiattimento. 

 

 Usare ponti per stoma o aggiungere della carta igienica arrotolata

 

4. Trova il presidio giusto per te

Considera che la sacca per stomia che stai utilizzando potrebbe non essere quella giusta per te. Prova vari modelli, con forme e materiali diversi! 

Per molti stomizzati, la soluzione ottimale, per risolvere il problema del collabimento, è l’utilizzo di placche convesse.

Hanno progettato questo tipo di placca per fornire profonditá (con una forma curva), in modo tale che la placca possa adattarsi in modo sicuro attorno allo stoma, garantendo una buona tenuta. 

 

5. Utilizza un deodorante lubrificante

Molti stomizzati hanno trovato estremamente utile usare un deodorante lubrificante per assicurarsi che l’interno della sacca sia abbastanza scivoloso da permettere alle feci di raggiungere la parte inferiore del presidio, evitando così il rischio di un possibile collabimento. 

Assicurati di applicare il liquido lubrificante intorno alla placca e all’interno della sacca. Poi, muovi delicatamente il presidio e assicurati che tutte le aree interne della sacca siano ben lubrificate. 

Altri stomizzati affermano che alcuni rimedi casalinghi potrebbero essere buoni quanto il deodorante lubrificante. Come l’olio idratante per bambini e l’olio vegetale (olio di girasole o d’oliva).

Un’altra ottima alternativa, preferita dalle persone con una stomia, consiste nell’applicare alcune gocce di detergente specifico per la cura dello stoma all’interno della sacca. 

È assolutamente importante utilizzare un sapone specifico per stomia che non danneggi lo stoma. 

Una soluzione a ph autoequilibrante, consigliata anche per pulire la stomia stessa, è sicuramente l’opzione migliore.

A differenza di altri detergenti, è pensata per la cute peristomale fragile e sensibile. Pertanto, è priva di sostanze che potrebbero danneggiare la stomia, la cute peristomale o la sacca! 

Ti consigliamo di non utilizzare nessun altro prodotto, poiché potrebbe ridurre il tempo di utilizzo del tuo presidio, intaccare il potere aderente della tua placca o irritare la tua stomia. 

 

6. Spingi manualmente le feci verso il fondo della sacca

Potresti trovarlo difficile all’inizio, ma abbi fede, è un’ottima soluzione quando ti capita di avere feci spesse e appiccicose. 

Non avere paura di spingere le feci verso il fondo della sacca. Tieni a mente questo cosiglio soprattutto quando indossi una fascia per stomia o abiti molto aderenti. 

 

7. Aumenta l’assunzione di liquidi e fibre

Soprattutto se hai una colostomia, le tue feci varieranno notevolmente dall’essere morbide a una consistenza appiccicosa, ogni giorno,  a seconda della tua dieta, della tua idratazione e persino dei farmaci che stai assumendo.

Pertanto, per rendere le feci meno appiccicose, puoi iniziare:

  • Evitando cibi ricchi di amido (come riso, pasta e patate), cibi processati, burro di arachidi e mandorle. 
  • Provando ad aumentare l’assunzione di fibre insolubili che si trovano nella verdura, nella frutta e nei cereali integrali. Questi tipi di fibre non si dissolvono durante la digestione, quindi aggiungono volume alle feci e promuovono il movimento intestinale e, infine, prevengono la formazione di feci spesse e/o secche. 

Presta attenzione: Evita questi cibi se hai subito da poco il tuo intervento di stomia.

  • Prendendo in considerazione l’assunzione di probiotici quotidianamente, perché molti studi dimostrano che promuovono un sano equilibrio dei batteri intestinali, che contribuiscono al miglioramento della salute dell’apparato digerente e della funzione immunitaria.
  • Bevendo molti liquidi. Questo ti aiuterà in modo significativo ad ammorbidire le feci. Aumenta l’assunzione giornaliera di acqua, succhi di frutta (mela, uva e succo di prugna) e altri liquidi.

Nota bene: Ogni persona è unica. La dieta migliore per te dipenderà dal tuo corpo, dalle condizioni mediche e dal tipo di stomia che hai.

Fondamentalmente, se hai una colostomia, potresti riscontrare delle fuoriuscite piuttosto spesse. In questo articolo ti forniamo tutte le informazioni su cosa mangiare, per stare bene.

Se hai un’ileostomia, potresti avere delle feci più acquose. Quindi, ti suggeriamo di leggere i nostri consigli dietetici su come gestirle in questo articolo.

 

Non mangiare poco prima di andare a letto

 

8. Non mangiare subito prima di andare a dormire

Indipendentemente da se hai una colostomia o ileostomia, il fenomeno del collabimento di notte, mentre dormi, è abbastanza comune e frustrante.

La buona notizia è che puoi evitarlo semplicemente pianificando i tuoi pasti.  Ti consigliamo di cenare in prima serata piuttosto che a tarda notte, per trascorrere una notte serena. Inoltre, mangia gli alimenti più sostanziosi durante la giornata, in modo tale da mantenere il tuo pasto serale il più leggero possibile. 

9. Misura frequentemente la tua stomia e taglia la placca delle dimensioni giuste

Poiché ogni stoma è diverso per dimensioni e forma, dovrai misurarlo e tagliare la barriera della placca delle dimensioni appropriate per assicurarti che il tuo presidio funzioni efficacemente e correttamente. 

Se la placca adesiva è troppo stretta attorno allo stoma o addirittura ne copre una parte, potrebbe bloccare il passaggio delle feci e reindirizzarle sotto la placca.

Scarica gratuitamente  le nostre guide per controllare il diametro del tuo stoma:

 

Guida per la misurazione dello stoma circolare

Guida per la misurazione della stomia circulare

 

Guida per la misurazione dello stoma ovale

Guida per la misurazione della stomia ovale

 

10. Evita abiti stretti 

Ci sono poche restrizioni quando si tratta di cosa indossare. Evita solo vestiti attillati che potrebbero limitare o ostruire il passaggio delle feci dallo stoma alla sacca.  Se preferisci indossare jeans o pantaloni attillati, prova a ridimensionarli un po’ o indossa vestiti elasticizzati. 

Considerazioni finali

Siamo ottimisti sul fatto che questi suggerimenti ti abbiano aiutato e risolvere il collabimento e ora hai scoperto anche tu che risolvere questo fenomeno non è così difficile come pensavi. Ora potrai ripristinare il tuo sonno ristoratore e sentire un senso di sicurezza nella tua quotidianitá, mentre ti godi la vita con i tuoi cari.

infermiera in abito bianco

Domande frequenti

Non hai ancora trovato la risposta alla tua domanda? Abbiamo raccolto per te le domande più frequenti relative al collabimento:

 

Nonostante abbia provato a soffiare aria all’interno del mio presidio, aggiungere un po’ di lubrificante, cambiare la mia alimentazione e aggiungere un adesivo al filtro, continuo ad avere problemi di collabimento. Come posso fare?

Se il problema del collabimento continua a verificarsi, prova a utilizzare un diverso tipo di sistema di raccolta. Ti consigliamo di provare con una placca convessa, poiché il suo design unico consente allo stoma di sporgere meglio all’interno della sacca. Molti stomizzati trovano le placche convesse estremamente utili nell’affrontare il fenomeno del collabimento.

 

Qual è il consiglio più utile, che funziona per la maggior parte degli stomizzati, nel prevenire il collabimento?

La maggior parte degli stomizzati trova estremamente utile sigillare il filtro della sacca con un adesivo, in modo da imprigionare un po’ d’aria all’interno di essa. Questo, impedisce l’effetto sottovuoto, che è una delle principali cause del collabimento.

 

In mancanza di un deodorante lubrificante, cosa posso utilizzare per lubrificare la mia sacca per stomia?

L’alternativa più comune è l’olio idratante per bambini o l’olio vegetale in quanto è davvero economico e ampiamente disponibile sul mercato. Oltre a ciò, non danneggia la tua stomia.

In alternativa, ti consigliamo di utilizzare una goccia di detergente specifico per stomia come Bioderm Stoma Plus. Poiché è stato creato appositamente per l’igiene della cute peristomale, quindi non danneggia né la tua stomia, né il tuo presidio, agendo come ottima alternativa al deodorante lubrificante. 

 

Cosa posso fare per ammorbidire le mie feci, per prevenire il collabimento?

Soprattutto se hai una colostomia, potresti avere problemi di collabimento a causa delle tue feci (spesso) dalla consistenza pastosa. 

Per ammorbidire le tue feci, bevi del succo di pompelmo o di prugne. Inoltre, limita i cibi con capacità addensante, come le banane.

Per ulteriori informazioni e suggerimenti, per un’alimentazione sana ed equilibrata per persone con una colostomia, dai un’occhiata al nostro articolo completo qui.

Testimonianze

“I vostri prodotti sono eccezionali, lo dico veramente, a mio padre è passato un eritema che aveva da anni sul braccio! Grazie di Cuore!”

Gianluca R.

“Assolutamente sì! Anzi, ti dirò, perfino meglio, la pelle rimane morbida e ben idratata. Sono molto soddisfatta, tanto che lo uso anche come detergente intimo! ☺

Federica M.
Federica M.

“Ottimo prodotto! Lo uso da pochissimo, e già ha contribuito, ad esempio, a diminuire di molto il prurito locale! Credo che non ne farò più a meno ?

Eriola G.

“Ottimo prodotto! il prezzo è molto accessibile.”

Mary

Dermodetergente per la perfetta e naturale igiene dello stoma